Teatro Comunale Giuseppe Verdi

    Abbonamenti in vendita

    Abbonamento: ANNI VERDI

    ANNI VERDI

    TRE SPETTACOLI DA VEDERE CON I TUOI BAMBINI 

    - CON IL NASO ALL'INSU'
    - IL MAGICO PICCOLO PRINCIPE
    - IL BRUTTO ANATROCCOLO (a scelta fra 4 spettacoli)

    Descrizione Eventi Stato
    ANNI VERDI 3 spett 3 Seleziona

    Abbonamento: DANZA BIANCO: 3 spettacoli

    DANZA BIANCO: 3 spettacoli

    * LES NUITS BARBARES - Hervé Koubi
    * ECLECTIC STORIES - Tulsa Ballet
    * UNE AUTRE PASSION - Ballet Grand Théâtre De Génève

    PREZZI (al netto di prevendita)

    settore intero rid. 65 rid.26
    PLATEA e 1GALL € 85 € 80 € 55
    2 GALLERIA € 70 € 65 € 40

     


    Descrizione Eventi Stato
    BIANCO 3 SPETTACOLI 3 Seleziona

    Spettacoli in vendita

    domenica 28 Ottobre 2018 - Teatro Comunale Giuseppe Verdi - Sala Grande

    WIKIPIERA - Intervista Spettacolo . . . . . biglietti da 10 a 15€

    WIKIPIERA - Intervista Spettacolo . . . . . biglietti da 10 a 15€
    Giorno Disponibilità Stato
    28 Ottobre 2018 ore 16:00 67 Acquista biglietti


    Lo spettacolo è un racconto, ma soprattutto un percorso a ritroso; un'intervista dal vivo condotta da Pino Strabioli, versatile uomo di cultura, attore e regista teatrale, autore e conduttore televisivo.

    In WIKIPIERA Piera Degli Esposti ripercorre i suoi 50 anni di carriera: dagli amori impossibili e quelli possibili, agli incontri fondamentali come quello con la scrittrice Dacia Maraini, il regista Marco Ferreri, Lucio Dalla, De Chirico. Piera, una delle più grandi attrici italiane, ci descrive con semplicità e immediatezza il rapporto profondo e controverso con la mamma, la passione per Bologna, e poi ancora le tappe della sua carriera, dall’indimenticabile interpretazione di Molly cara per cui Eduardo De Filippo sentenziò “Chesta è o vierbo nuovo” al cinema d’autore e agli ultimi successi televisivi.

     

    »»» Ulteriori informazioni

    venerdì 2 Novembre 2018 - Teatro Comunale Giuseppe Verdi - Sala Grande

    L'HISTOIRE DU SOLDAT

    L'HISTOIRE DU SOLDAT
    Giorno Disponibilità Stato
    2 Novembre 2018 ore 20:45 98 Acquista biglietti


    Nell’anniversario di Pier Paolo Pasolini, il Teatro presenta in prima nazionale un allestimento de L’Histoire du soldat riletta attraverso gli appunti del poeta friulano per un progetto incompiuto, destinato a diventare un film. Un sogno cinematografico irrealizzato, ispirato alla fiaba del Soldato e del Diavolo musicata da Stravinskij nel 1918 (su testo di Ramuz): nella volontà del compositore, uno spettacolo per un teatro ambulante, con un organico di esecutori semplice e modesto e con un intreccio facile da comprendere. Pasolini, fra il 1973 e il ’74, pensò di trasferire la storia sul grande schermo: le bozze del lavoro contengono vari elementi caratteristici della sua poetica. Lo raccontano Roberto Calabretto nel suo nuovo libro L’Histoire du Soldat di Pier Paolo Pasolini (ETS, 2018), Fabio Sperandio e Gianni Farina: sua la regia del progetto con i musicisti dell’Ensemble Zipangu e la collaborazione di “Menoventi”, compagnia di Teatro contemporaneo


    »»» Ulteriori informazioni

    sabato 3 Novembre 2018 - Teatro Comunale Giuseppe Verdi - Sala Grande

    FINALE CONCORSO INTERNAZIONALE "CITTA' DI PORCIA"

    FINALE CONCORSO INTERNAZIONALE "CITTA' DI PORCIA"
    Giorno Disponibilità Stato
    3 Novembre 2018 ore 20:45 183 Acquista biglietti


    Ritorna anche quest’anno al Verdi l’attesa finale del XXVIII “Concorso Internazionale Città di Porcia”. Unico appuntamento specifico per gli ottoni (corno, tromba, trombone e tuba) organizzato in Italia, il Concorso è confronto tra musicisti provenienti da scuole e tradizioni diverse, con stili interpretativi e tecniche strumentali differenti. Occasione per conoscere nuovi talenti e futuri solisti, dal 1996 il Concorso “Città di Porcia” fa parte della Federazione Mondiale dei Concorsi Internazionali di Musica con sede a Ginevra, vale a dire l’élite delle competizioni mondiali.

    Il concerto finale, come di consueto con l’Orchestra di Padova e del Veneto, è trasmesso in streaming mondiale: la serata finale inoltre è registrata dalla Sede Rai di Trieste ed è trasmessa a più riprese nel corso dell’anno. 

    »»» Ulteriori informazioni

    mercoledì 7 Novembre 2018 - Teatro Comunale Giuseppe Verdi - Palco Non Numerato

    ALBANIA CASA MIA . . . . . . . . . . . biglietti da 10 a 15€

    ALBANIA CASA MIA  . . . . . . . . . . . biglietti da 10 a 15€
    Giorno Disponibilità Stato
    7 Novembre 2018 ore 20:45 38 Acquista biglietti


    Albania casa mia è un testo divertente e commovente di un giovane attore e autore. Lo spettacolo è nato dall’incontro tra Aleksandros Memetaj e Giampiero Rappa, che affascinato dalla storia e dalle potenzialità espressive del giovane, lo ho spinto a scrivere un monologo dirigendolo poi in scena con mano sicura.

    Perchè non perderlo?

    "È un buon antidoto contro la crisi con la quale dobbiamo fare i conti ogni giorno. È un invito a non avere paura di ricominciare da capo, anche quando tutto sembra essere perduto".

    Natalia Di Iorio, Consulente artistica Prosa

    Premio MUSEO CERVI – Teatro per la Memoria 2016
    Premio FESTIVAL AVANGUARDIE 20 30 - Bologna

    »»» Ulteriori informazioni

    dal 9 Novembre 2018 al 10 Novembre 2018 - Teatro Comunale Giuseppe Verdi - Sala Grande

    VA PENSIERO

    VA PENSIERO
    Giorno Disponibilità Stato
    9 Novembre 2018 ore 20:45 133 Acquista biglietti
    10 Novembre 2018 ore 20:45 175 Acquista biglietti


    Una creazione corale, ideata e diretta da Martinelli e Montanari, che racconta il “pantano” delI’Italia di oggi in relazione alla “speranza” risorgimentale inscritta nella musica di Giuseppe Verdi.

    Il testo si ispira ad un fatto di cronaca: il vigile urbano di una piccola città dell'Emilia Romagna si fa licenziare pur di mantenere la propria integrità di fronte agli intrecci di mafia, politica e imprenditoria collusa capaci di avvelenare il tessuto sociale della regione che ha visto nascere il socialismo e le cooperative.

    Un nuovo affondo drammaturgico di Martinelli sulla patria amata, perché si ritrovi il senso di parole come “democrazia” e “giustizia”. Lo spettacolo vede in scena l’ensemble del Teatro delle Albe insieme ad altri attori “ospiti” e il Coro Polifonico di Ruda nell'esecuzione di alcuni brani dalle opere di Giuseppe Verdi.

     

    »»» Ulteriori informazioni

    domenica 18 Novembre 2018 - Teatro Comunale Giuseppe Verdi - Sala Grande

    COL NASO ALL'INSU'

    COL NASO ALL'INSU'
    Giorno Disponibilità Stato
    18 Novembre 2018 ore 16:00 134 Acquista biglietti


    Pensato per i bambini ma adatto a tutti, Col naso all’insù è un divertente lavoro che ribalta il punto di vista sugli adulti, immaginando e mostrandoci cosa pensano i bambini. È un inno al potere dell’immaginazione e della libertà che utilizza il linguaggio del corpo, della parola, della musica, della danza.

    Perchè non perderlo?
    "Punta sull’abilità dei corpi contrapposta all’eccesso tecnologico che invade la nostra epoca. Obiettivo quello di riattivare nei bambini la voglia di giocare tra loro nello spazio e nel tempo senza protesi elettroniche". Natalia Di Iorio, Consulente artistica Prosa

    Spettacolo adatto a un pubblico dai 5 anni
    »»» Ulteriori informazioni

    dal 23 Novembre 2018 al 24 Novembre 2018 - Teatro Comunale Giuseppe Verdi - Sala Grande

    I MISERABILI

    I MISERABILI
    Giorno Disponibilità Stato
    23 Novembre 2018 ore 20:45 107 Acquista biglietti
    24 Novembre 2018 ore 20:45 131 Acquista biglietti


    Franco Branciaroli è Jean Valjean nella messa in scena teatrale di uno dei capolavori della letteratura di tutti i tempi, una sterminata, meravigliosa sinfonia umana, un romanzo epico ed enciclopedico che Hugo dedica agli ultimi, in eterna lotta per la sopravvivenza.

    Perchè non perderlo?
    "I miserabili rappresentano l’umano nella sua nudità: spogliato non solo dei suoi beni terreni, ma anche dei suoi valori, da quelli etici fino alla pura e semplice dignità che ci è data dall’essere uomini".

    Natalia Di Iorio, Consulente artistica Prosa

    »»» Ulteriori informazioni

    domenica 25 Novembre 2018 - Teatro Comunale Giuseppe Verdi - Sala Grande

    MI SA CHE FUORI E' PRIMAVERA

    MI SA CHE FUORI E' PRIMAVERA
    Giorno Disponibilità Stato
    25 Novembre 2018 ore 20:45 198 Acquista biglietti


    Una storia tristemente nota alla cronaca, quella di Irina, una donna alla quale un giorno vengono sottratte dal marito le due figlie gemelle che non saranno mai più ritrovate. Concita De Gregorio prende i fatti, semplici e terribili, ed entra con la sua scrittura nella voce di Irina: indagando una storia vera, crea un congegno narrativo rapido, incalzante e pieno di sorprese.    
     
    »»» Ulteriori informazioni

    venerdì 30 Novembre 2018 - Teatro Comunale Giuseppe Verdi - Sala Grande

    DAL NUOVO MONDO - Orch.Comunale di Bologna

    DAL NUOVO MONDO - Orch.Comunale di Bologna
    Giorno Disponibilità Stato
    30 Novembre 2018 ore 20:45 262 Acquista biglietti


    La prima della Sinfonia “Dal Nuovo Mondo” ebbe luogo alla Carnegie Hall nel dicembre 1893 e fu un successo senza ombre, il più grande della carriera di Dvořák. Partitura di grande respiro, è accostata nel programma a un altro capolavoro assoluto, la Terza Sinfonia di Brahms, diventata subito – secondo le parole del suo autore - “sfortunatamente troppo celebre”!

    L’esecuzione è affidata all’Orchestra del Teatro Comunale di Bologna, compagine di grande tradizione alla cui guida da qualche anno c’è Michele Mariotti. Considerato oggi da più parti il migliore dei direttori d’orchestra italiani della sua generazione e in assoluto uno dei più importanti nuovi talenti a livello internazionale, Mariotti è presente nei cartelloni delle principali istituzioni concertistiche in Europa e oltreoceano, dal Festival di Salisburgo al Teatro alla Scala. Premio Abbiati 2016 come miglior direttore, conserva una bacchetta di Claudio Abbado, regalatagli dal Maestro come in un passaggio di testimone.   

    Perchè non perderlo?

    La più celebre sinfonia di Dvořák diretta da uno dei più interessanti talenti della scena contemporanea (Premio Abbiati 2016 come miglior direttore d’orchestra)

    Maurizio Baglini, Consulente artistico Musica/Danza

    »»» Ulteriori informazioni

    dal 4 Dicembre 2018 al 6 Dicembre 2018 - Teatro Comunale Giuseppe Verdi - Sala Spazio Due Non Numerato

    LA SIGNORINA ELSE

    LA SIGNORINA ELSE
    Giorno Disponibilità Stato
    4 Dicembre 2018 ore 20:45 26 Acquista biglietti
    5 Dicembre 2018 ore 20:45 36 Acquista biglietti
    6 Dicembre 2018 ore 20:45 52 Acquista biglietti


    Spietata radiografia della società austriaca negli anni Venti, un misto di superficialità mondana e cupo cinismo, dove una famiglia non esita a sacrificare la figlia sull’altare del dio denaro. Un testo mirabile, tutto incentrato sul battito tumultuante dei pensieri che si affollano e scontrano nella mente di un’adolescente interpretata con straordinaria intensità dalla giovane, di scuola ronconiana, Lucrezia Guidone
         
    »»» Ulteriori informazioni



    lunedì 10 Dicembre 2018 - Teatro Comunale Giuseppe Verdi - Sala Grande

    PETITE MESSE SOLENNELLE

    PETITE MESSE SOLENNELLE
    Giorno Disponibilità Stato
    10 Dicembre 2018 ore 20:45 330 Acquista biglietti


    Nell’anniversario rossiniano l’opera – considerata il suo testamento spirituale – rivive in un nuovo allestimento curato da Michele Campanella, nel duplice ruolo di concertatore e primo pianoforte. La maturità artistica ha se possibile accresciuto la già altissima reputazione del Maestro napoletano, che qui riunisce una formazione ad hoc: eccellenti interpreti (dalla pianista Monica Leone alle voci soliste) e un coro specializzato nel repertorio rinascimentale e barocco. L’ensemble ideale per “questa piccola composizione che è - scrive Rossini nell’autografo della partitura - l’ultimo peccato mortale della mia vecchiaia”.

    »»» Ulteriori informazioni

    dal 14 Dicembre 2018 al 16 Dicembre 2018 - Teatro Comunale Giuseppe Verdi - Sala Grande

    LE AVVENTURE DI NUMERO PRIMO

    LE AVVENTURE DI NUMERO PRIMO
    Giorno Disponibilità Stato
    14 Dicembre 2018 ore 20:45 147 Acquista biglietti
    15 Dicembre 2018 ore 20:45 128 Acquista biglietti
    16 Dicembre 2018 ore 16:00 266 Acquista biglietti


    Qual è il nostro rapporto con l’evoluzione delle tecnologie? Quanto tempo della nostra vita esse occupano? Quanto ci interessa sapere di loro? Quali domande ci poniamo a proposito del ritmo di adeguamento che ci impongono per stare al loro passo? Quanto sottile è il confine tra intelligenza biologica e quella artificiale? C’è una destinazione di tutto questo movimento?

    Perché vederlo?

    "Un racconto avvincente che riesce ad attraversare registri diversi, sempre venati di grande ironia e Marco Paolini, ancora una volta, si conferma autore e attore di grande capacità".

    Natalia Di Iorio, Consulente artistica Prosa »»» Ulteriori informazioni

    dal 11 Gennaio 2019 al 13 Gennaio 2019 - Teatro Comunale Giuseppe Verdi - Sala Grande

    ENRICO IV - Carlo Cecchi

    ENRICO IV - Carlo Cecchi
    Giorno Disponibilità Stato
    11 Gennaio 2019 ore 20:45 178 Acquista biglietti
    12 Gennaio 2019 ore 20:45 195 Acquista biglietti
    13 Gennaio 2019 ore 16:00 226 Acquista biglietti


    Un allestimento acuto e sorprendentemente ironico che porta la firma di un maestro come Carlo Cecchi anche in scena con un gruppo di ottimi attori di diverse generazioni. La critica, nell’applaudire lo spettacolo ne ha sottolineato la modernità, la freschezza, l’essenzialità.

    Perchè non perderlo?

    “Pirandello spesso suona vecchio, a volte noioso. Con Cecchi invece troviamo pause e silenzi drammatici e comici simultaneamente”  Roberto Mussapi, l’Avvenire

    “Cecchi è bravissimo ironico sarcastico irriverente, gioca magnificamente col teatro facendo sfociare la tragedia in farsa,‘traduce’ in oggi il linguaggio”.  Magda Poli, il Corriere della Sera

    »»» Ulteriori informazioni

    giovedì 17 Gennaio 2019 - Teatro Comunale Giuseppe Verdi - Sala Grande

    EUROPA GALANTE

    EUROPA GALANTE
    Giorno Disponibilità Stato
    17 Gennaio 2019 ore 20:45 333 Acquista biglietti


    Libera successione di movimenti ispirati a ritmi di danza, le quattro Ouvertures composte da Johann Sebastian Bach sono uno spettacolo virtuosistico e un gioco di pura intelligenza. Vicine allo stile francese dell’epoca, a cavallo tra Barocco e Illuminismo, costituiscono uno dei vertici della produzione bachiana nell’ambito della musica profana di intrattenimento. Il concerto presenta le quattro suites nell’interpretazione di Europa Galante, ensemble nato nel 1990 dal desiderio del suo direttore artistico, Fabio Biondi, di fondare un gruppo strumentale italiano per le interpretazioni su strumenti d’epoca del grande repertorio barocco e classico. “Ferrari della musica barocca italiana” è solo una delle definizioni che la critica internazionale ha creato per una formazione che oggi figura tra le più importanti e autorevoli al mondo. A Europa Galante e a Fabio Biondi è stato assegnato due volte il Premio Abbiati (2002 e 2008), massimo riconoscimento della critica musicale italiana.

    Perchè non perderlo?

    “Tutte le esibizioni di Europa Galante, dirette da Fabio Biondi, risultano particolarmente ricche di energia e raffinate e ben si adattano alle diverse qualità di ogni opera” The New York Times »»» Ulteriori informazioni

    domenica 20 Gennaio 2019 - Teatro Comunale Giuseppe Verdi - Sala Grande

    IL MAGICO PICCOLO PRINCIPE

    IL MAGICO PICCOLO PRINCIPE
    Giorno Disponibilità Stato
    20 Gennaio 2019 ore 16:00 326 Acquista biglietti


    Da molti anni Bustric gioca con storie e personaggi che dialogano con la musica. Il suo mondo fatto di magia, giochi di prestigio, giocolerie, pantomima e parole, si sposa magnificamente con questa antichissima arte nata con l'uomo: questo Piccolo Principe liberamente ispirato all’opera di Antoine de Saint-Exupéry ne è una prova. Il racconto che tutti conoscono diviene spunto per creare sorpresa e stupore. Del Piccolo Principe si cerca qui la meraviglia nascosta dietro le parole. È una rappresentazione libera e leggera, dove la scena - semplice per scelta e necessità -  si trasforma di volta in volta paesaggio o spazio magico. Il gioco stesso racconta e diviene storia. Anche in questo caso la magia è totale quando musica e teatro si incontrano: il duo pianistico Biondi – Brunialti, in continua esplorazione e sempre aperto a nuove prospettive artistiche, con brani di Debussy, Bizet, Fauré e Canonici, restituisce alla fiaba di Saint-Exupéry tutta la sua poesia.

    spettacolo adatto a un pubblico dai 5 anni
    »»» Ulteriori informazioni

    dal 26 Gennaio 2019 al 27 Gennaio 2019 - Teatro Comunale Giuseppe Verdi - Palco Non Numerato

    L'ISTRUTTORIA

    L'ISTRUTTORIA
    Giorno Disponibilità Stato
    26 Gennaio 2019 ore 20:45 71 Acquista biglietti
    27 Gennaio 2019 ore 20:45 112 Acquista biglietti


    L’Istruttoria è un prezioso appuntamento rituale con la memoria che Teatro Due ripropone ogni anno dal 1984, un invito a non dimenticare il dramma dei campi di sterminio.

    Un giudice, un difensore, un procuratore, diciotto accusati e nove testimoni anonimi sono i personaggi di quest’opera in undici canti.

    Perchè non perderlo?

    "In un momento in cui si è portati a dimenticare facilmente o si riscrive la storia secondo criteri arbitrari e spregiudicati, il teatro si dimostra in grado, di coniugare impegno civile e poesia nel rispetto delle testimonianze dei documenti e di una ricerca della verità scrupolosa e scientifica".

    Natalia Di Iorio, Consulente artistica Prosa

    Spettacolo consigliato ad un pubblico di età superiore ai 16 anni
    »»» Ulteriori informazioni

    giovedì 31 Gennaio 2019 - Teatro Comunale Giuseppe Verdi - Sala Grande

    AMERICAN LANDSCAPES

    AMERICAN LANDSCAPES
    Giorno Disponibilità Stato
    31 Gennaio 2019 ore 20:45 135 Acquista biglietti


    Premio Abbiati 2011 come miglior solista dell’anno, Emanuele Arciuli è un pianista innamorato dell’America e della sua musica: questo suo interesse si è concretizzato in un libro, Musica per pianoforte negli Stati Uniti (Edt) e in numerose lezioni, sia radiofoniche che televisive. Con American Landscapes propone un viaggio nella musica americana, utilizzando cinque differenti tastiere: il pianoforte, il piano elettrico, il toy piano, il clavicembalo, il pianoforte preparato. Un avvicendarsi di autori, da John Cage e Philip Glass a John Adams e Harold Budd, per un progetto unico, che alla indubbia componente spettacolare e visiva, unisce una sorprendente varietà di linguaggi, stili e tecniche compositive. Ma soprattutto offre una scelta di altissima qualità compositiva, con opere intense, dirette, comunicative, intelligenti.

    Perchè non perderlo?

    Viaggiare l’America in modo singolare, attraverso l’utilizzo di cinque tastiere, dal pianoforte al toy piano: un progetto unico che alla spettacolarità visiva unisce una sorprendente varietà di linguaggi e tecniche compositive.

    Maurizio Baglini, Consulente artistico Musica/Danza »»» Ulteriori informazioni

    sabato 2 Febbraio 2019 - Teatro Comunale Giuseppe Verdi - Palco Non Numerato

    MOVING WITH PINA

    MOVING WITH PINA
    Giorno Disponibilità Stato
    2 Febbraio 2019 ore 20:45 32 Acquista biglietti


    Una conferenza danzata sulla poetica, la tecnica, la creatività di Pina Bausch: tutto questo è Moving with Pina, un imperdibile, piccolo gioiello che Cristiana Morganti, dal 1993 al 2014 danzatrice solista del Tanztheater, dona agli spettatori del Verdi.

    Perchè non perderlo?

    Una scrittura drammaturgica costruita con il corpo e con la memoria di un mito della scena del Novecento.

    Natalia Di Iorio, Consulente artistica Prosa


    »»» Ulteriori informazioni

    dal 7 Febbraio 2019 al 8 Febbraio 2019 - Teatro Comunale Giuseppe Verdi - Sala Grande

    LA TRAGEDIA DEL VENDICATORE

    LA TRAGEDIA DEL VENDICATORE
    Giorno Disponibilità Stato
    7 Febbraio 2019 ore 20:45 217 Acquista biglietti
    8 Febbraio 2019 ore 20:45 218 Acquista biglietti


    ESCLUSIVA TRIVENETO »»» Ulteriori informazioni

    martedì 12 Febbraio 2019 - Teatro Comunale Giuseppe Verdi - Sala Grande

    LES NUITS BARBARES - HERVÉ KOUBI

    LES NUITS BARBARES - HERVÉ KOUBI
    Giorno Disponibilità Stato
    12 Febbraio 2019 ore 20:45 210 Acquista biglietti


    Spettacolo di potente bellezza: l’alba dell’umanità raccontata attraverso la danza. Dalla forza ancestrale di un mondo barbarico si configurano il vivere civile e sociale. Hervé Koubi, coreografo francese di origine algerina, ha vissuto per anni tra le due sponde del Mediterraneo, Africa ed Europa, alla ricerca delle proprie radici. “Quando ho tentato invano di ritrovare la memoria sulla terra dei miei antenati, l’Algeria, si sono annodati nuovi legami, legami inediti che mi hanno permesso di capire meglio chi ero e da dove venivo. Ho incontrato compagni d’Arte testimoni per me di una storia perduta, ho incontrato coloro che mi piace chiamare ‘i miei fratelli ritrovati’. Di quale Storia sconosciuta, assimilata o cancellata siamo eredi?”. “Les nuits barbares” sono come il colpo di piedi che si dà in fondo al mare per risalire dalle tenebre alla superficie: allontanarsi dal buio dell’oscurantismo per ritrovare la luce della nostra storia condivisa. 

    Perchè non perderlo?

    Il primo mattino del mondo, l’alba dell’umanità. Tra Africa ed Europa, l’origine della cultura mediterranea raccontata con potenza e poesia… 

    Maurizio Baglini, Consulente artistico Musica/Danza

    »»» Ulteriori informazioni

    giovedì 14 Febbraio 2019 - Teatro Comunale Giuseppe Verdi - Sala Grande

    SEI

    SEI
    Giorno Disponibilità Stato
    14 Febbraio 2019 ore 20:45 133 Acquista biglietti


    Scimone e Sframeli sono artisti molto amati e pluripremiati in Italia così come all’estero. Per la prima volta si misurano con Pirandello e con i Sei personaggi in una versione calorosamente festeggiata dal pubblico e dalla critica al suo debutto a Napoli.

    Perchè non perderlo?

    "Pirandello ‘con altri occhi’ (come non te lo aspetti): un perfetto meccanismo tra comicità e feroce ironia. Scimone Sframeli riescono a dare nuova linfa al testo originale che ne risulta rigenerato".

    Natalia Di Iorio, Consulente artistica Prosa »»» Ulteriori informazioni

    mercoledì 20 Febbraio 2019 - Teatro Comunale Giuseppe Verdi - Sala Grande

    QUATOUR VAN KUIJK

    QUATOUR VAN KUIJK
    Giorno Disponibilità Stato
    20 Febbraio 2019 ore 20:45 103 Acquista biglietti


    Il Quartetto Van Kuijk, fondato nel 2012 a Parigi, ha vinto nel 2015 il Primo premio al “Concorso internazionale per quartetto d’archi” della Wigmore Hall di Londra, dove si è aggiudicato anche i due premi speciali per la miglior esecuzione di opere di Beethoven e di Haydn. Entrato a far parte dei “BBC 3 New Generation Artists” per il triennio 2015/’17, è stato scelto dalla Philharmonie di Parigi quale “Rising Star” per la stagione 2017/‘18, nomina che prevede un fitto programma di concerti nelle più prestigiose sale europee, dal  Musikverein di Vienna, alla Tonhalle di Zurigo. Il programma qui presentato accosta con naturalezza musica del passato e musica contemporanea – dal Settecento di Haydn a Ligeti - per concludersi con una delle pagine più intense e commosse di Schubert.  

    Perchè non perderlo?

    “Stile, energia e senso del rischio: questi quattro giovani francesi sanno riportare la musica al sorriso” The Guardian

    »»» Ulteriori informazioni

    dal 22 Febbraio 2019 al 24 Febbraio 2019 - Teatro Comunale Giuseppe Verdi - Sala Grande

    IL COSTRUTTORE SOLNESS

    IL COSTRUTTORE SOLNESS
    Giorno Disponibilità Stato
    22 Febbraio 2019 ore 20:45 198 Acquista biglietti
    23 Febbraio 2019 ore 20:45 295 Acquista biglietti
    24 Febbraio 2019 ore 16:00 313 Acquista biglietti


    “Impossibile pensare di mettere in scena il capolavoro di Ibsen – ha dichiarato Orsini - senza aver trovato una giovane protagonista femminile e un regista sensibile e visionario. Sono certo di averli trovati in Lucia Lavia e in Alessandro Serra ed è questo che mi spinge con fiducia verso questa nuova affascinante avventura nella speranza di offrire al pubblico, che in questi anni riscopre la potenza espressiva del mondo di Ibsen, un tassello quasi dimenticato della sua genialità”.

    Perchè non perderlo?

    Un grande testo, un grande personaggio - tra i più inquieti della drammaturgia europea - e un grande interprete.

    Natalia di Iorio, Consulente artistica Prosa

    »»» Ulteriori informazioni

    dal 2 Marzo 2019 al 3 Marzo 2019 - Teatro Comunale Giuseppe Verdi - Spazio Due Non Numerato

    IL BRUTTO ANATROCCOLO

    IL BRUTTO ANATROCCOLO
    Giorno Disponibilità Stato
    2 Marzo 2019 ore 16:00 54 Acquista biglietti
    2 Marzo 2019 ore 18:00 59 Acquista biglietti
    3 Marzo 2019 ore 16:00 0 Non disponibile
    3 Marzo 2019 ore 18:00 28 Acquista biglietti


    Il Teatro delle Briciole, privilegia spesso allestimenti dove gli attori sono quasi a portata di mano, una grande cura per i particolari delle scenografie, un numero limitato di posti per ogni replica affinché si possa davvero creare un’atmosfera magica e unica.

    Ne Il brutto anatroccolo, costruisce sulla scena una casetta di legno nella quale viene invitato ad entrare il pubblico...

    Perchè non perderlo?
    Perché si respira un’atmosfera avvolgente, quasi incantata e perché la storia del piccolo anatroccolo che cerca il suo posto nel mondo appartiene a tutti.
    Natalia Di Iorio, Consulente artistica Prosa

    spettacolo adatto a un pubblico dai 3 anni ai 7 anni

    numero limitato di spettatori

    »»» Ulteriori informazioni

    dal 6 Marzo 2019 al 7 Marzo 2019 - Teatro Comunale Giuseppe Verdi - Sala Grande

    LINK LINK CIRCUS

    LINK LINK CIRCUS
    Giorno Disponibilità Stato
    6 Marzo 2019 ore 20:45 244 Acquista biglietti
    7 Marzo 2019 ore 20:45 241 Acquista biglietti


    Dopo il grande successo di Green Porno, basato sulle popolari serie di Sundance Channel, Isabella Rossellini presenta un originalissimo one-woman show, che prende ancora una volta ispirazione dal regno animale.

    Icona di stile e di bellezza, figlia d’arte, Isabella – qui in veste di scatenata e istrionica performer - dà vita ad una inedita prova da solista che saprà divertire con ironia.

    Perchè non perderlo?

    Uno show originale e irripetibile che mescola con leggerezza e maestria scienza e intrattenimento. E a parlarci della genialità degli animali arriva un’icona (una star) come Isabella Rossellini che si diverte e sa divertirci con grazia e ironia.

    Natalia Di iorio, Consulente artistica Prosa

     

    »»» Ulteriori informazioni

    dal 15 Marzo 2019 al 17 Marzo 2019 - Teatro Comunale Giuseppe Verdi - Sala Grande

    RAGAZZI DI VITA

    RAGAZZI DI VITA
    Giorno Disponibilità Stato
    15 Marzo 2019 ore 20:45 57 Acquista biglietti
    16 Marzo 2019 ore 20:45 131 Acquista biglietti
    17 Marzo 2019 ore 16:00 134 Acquista biglietti


    Uno spettacolo che sprigiona grande energia, con 19 interpreti carichi di una verità piena, vivida e dolente: Massimo Popolizio cura la regia – con drammaturgia di Emanuele Trevi – del romanzo che Pasolini scrisse nel ‘55 su Roma e suoi tanti "personaggi".  Lino Guanciale interpreta l'alter ego di Pasolini stesso, si aggira come uno ‘straniero’ in visita in quel mondo, mediatore fra platea e palcoscenico, filo conduttore di tutte le storie raccontate.

    Perchè non perderlo?
    É un racconto brulicante di vita che rivive sul palco grazie alle voci potenti e ai corpi vibrabti di un gruppo di giovani attori, dalla straordinaria vitalità.
    Natalia Di Iorio, Consulente artistica Prosa

    Premio LE MASCHERE DEL TEATRO ITALIANO 2017 - migliore spettacolo di prosa
    Premio LE MASCHERE DEL TEATRO ITALIANO 2017 - migliore regia
    Premio della CRITICA TEATRALE ITALIANA 2017 - migliore regia
    Premio UBU 2017 - migliore regia

    PRODUZIONE TEATRO DI ROMA - TEATRO NAZIONALE

    »»» Ulteriori informazioni

    mercoledì 20 Marzo 2019 - Teatro Comunale Giuseppe Verdi - Sala Grande

    DESCANSADO - SONGS FOR FILMS

    DESCANSADO - SONGS FOR FILMS
    Giorno Disponibilità Stato
    20 Marzo 2019 ore 20:45 123 Acquista biglietti


    Descansado è un tributo ai grandi registi del cinema (da Fellini a De Sica, da Scorsese a Tornatore) e alle colonne sonore dei loro film. Musiche di Morricone, Rota, Legrand, Trovajoli, Marianelli e Bacalov, per citare alcuni nomi, melodie ormai classiche riarrangiate da Glauco Venier e Klaus Gesing. La complicità di musicisti come Helge Norbakken e Mario Brunello, unita alla voce di Norma Winstone, rendono questo programma un’emozione unica. Il concerto è un tuffo nel mondo del cinema, in quell’immaginario popolare fatto di storie, fotogrammi e melodie che rimangono impressi nella memoria, capaci di riportare a galla le emozioni vissute in sala. Norma Winstone, oltre che cantante di fama mondiale, è apprezzata scrittrice di liriche: sue in molti casi le parole che accompagnano queste canzoni da film: un progetto bello e ispirato, tanto da confluire in un nuovo cd della storica etichetta ECM.    

    Perchè non perderlo?
    “Songs for films”, musiche per il cinema con una grande voce del jazz mondiale e una formazione d’eccezione. Ospite con loro il violoncellista Brunello.
    Maurizio Baglini, Consulente artistico Musica/Danza

    »»» Ulteriori informazioni

    domenica 24 Marzo 2019 - Teatro Comunale Giuseppe Verdi - Sala Grande

    IL TROVATORE -Compagnia Marionettistica Carlo Colla & Figli

    IL TROVATORE -Compagnia Marionettistica Carlo Colla & Figli
    Giorno Disponibilità Stato
    24 Marzo 2019 ore 16:00 310 Acquista biglietti


    riduzione per marionette del dramma lirico di Salvatore Cammarano

    "Quella dei Colla è una tradizione antica e nobile conosciuta in tutto il mondo. un’occasione unica per lasciarsi incantare da atmosfere affascinanti e senza tempo.
    Raccomandato a spettatori di ogni età".

    Natalia Di Iorio, Consulente artistica Prosa

    »»» Ulteriori informazioni

    sabato 30 Marzo 2019 - Teatro Comunale Giuseppe Verdi - Sala Grande

    ORCHESTRA DELLA TOSCANA

    ORCHESTRA DELLA TOSCANA
    Giorno Disponibilità Stato
    30 Marzo 2019 ore 20:45 319 Acquista biglietti


    Il nome di Alexander Malofeev, nato a Mosca nel 2001, è entrato nell’Olimpo della musica classica con la vittoria all’ottavo Concorso Čajkovskij per giovani musicisti (2014) e con una serie impressionante di altri riconoscimenti internazionali. Già al fianco di direttori come Valery Gergiev e Yuri Temirkanov, in sedi come il Festival pianistico di Brescia e Bergamo, il Teatro alla Scala, il Teatro Mariinsky, il Concertgebouw, Malofeev debutta al Verdi con il celeberrimo Concerto n.3 per pianoforte di Prokof’ev, affiancato da una delle migliori realtà orchestrali italiane. Il programma si completa con un lavoro di Carlo Boccadoro e con l’esecuzione della Sinfonia n.1 di Beethoven: proposta speculare al finale di Stagione (6 maggio), con l’ascolto della Nona Sinfonia. Inizio e conclusione del più impressionante ciclo sinfonico che la storia della musica ci abbia tramandato, sorta di preludio all’anniversario beethoveniano del 2020.

    La Sinfonia n.1 di Beethoven, magnifico inizio di un ciclo senza eguali e il Concerto n.3 di Prokof’ev: debutta al Verdi il sedicenne pianista prodigio “che ha raggiunto le vette dell’Olimpo musicale classico” (Corriere della Sera)

    »»» Ulteriori informazioni

    domenica 7 Aprile 2019 - Teatro Comunale Giuseppe Verdi - Sala Grande

    ECLECTIC STORIES - TULSA BALLET

    ECLECTIC STORIES - TULSA BALLET
    Giorno Disponibilità Stato
    7 Aprile 2019 ore 20:45 290 Acquista biglietti


    Il Tulsa Ballet ritorna in Europa con un trittico che celebra il meglio della coreografia del passato e del presente: Shibuya blues della pluripremiata coreografa colombiana Anabel Lopez Ochoa (la migliore coreografa del nostro tempo secondo Dance Magazine), un prezioso omaggio a Kurt Jooss e al suo capolavoro Table Verte, nato nel 1932 tra le due guerre e raramente rappresentato e infine Who Cares? dal titolo di una canzone di George e Ira Gershwin, su coreografie di George Balanchine, il geniale creatore del nuovo balletto americano. Da decenni il Tulsa Ballet arricchisce il paesaggio culturale degli Stati Uniti D’America, presentando spettacoli di grande qualità. Sotto la guida di Marcello Angelini, da 20 anni suo direttore artistico, la compagnia ha raggiunto notevole fama nazionale ed internazionale, ed è molto apprezzata per l’equilibrio del suo repertorio che va dai grandi classici del XIX secolo alla danza contemporanea.

    Perchè non perderlo?
    Il meglio della danza presente e passata e un omaggio speciale a una colonna sonora d’epoca: la coreografia creata da Balanchine su alcune canzoni di George Gershwin, da “Who Cares?” a “The Man I Love”.

    Maurizio Baglini, Consulente artistico Musica/Danza

    »»» Ulteriori informazioni

    martedì 9 Aprile 2019 - Teatro Comunale Giuseppe Verdi - Sala Grande

    JACK QUARTET

    JACK QUARTET
    Giorno Disponibilità Stato
    9 Aprile 2019 ore 20:45 83 Acquista biglietti


    Il Quartetto Jack si è imposto all’attenzione internazionale con la vittoria in numerosi concorsi e con il consenso della critica per i concerti in sedi come la Carnegie Hall e il Lincoln Center di New York, la Wigmore Hall di Londra, l’IRCAM di Parigi, il Festival di Lucerna, la Biennale di Venezia, i BBC Proms di Londra. Il Washington Post ha definito questo ensemble “il quartetto da ascoltare per la musica contemporanea, che unisce un impeccabile talento musicale a una notevole intensità intellettuale”. Dedito all’educazione musicale, il Jack Quartet è ospitato ogni anno da scuole come la Columbia University, l'Harvard University, la Princeton University: la sua attività artistica è volta al commissionare e al diffondere nuova musica per quartetto d’archi. Nel programma del concerto figura tra gli altri un lavoro di Zosha di Castri, attualmente una delle più interessanti compositrici americane.

    Perchè non perderlo?
    “I supereroi del nuovo mondo musicale” (Boston Globe). Mente affilata, somma bravura e sfide coraggiose nell’affrontare la musica contemporanea.

    Maurizio Baglini, Consulente artistico Musica/Danza

    »»» Ulteriori informazioni

    sabato 13 Aprile 2019 - Teatro Comunale Giuseppe Verdi - Sala Grande

    I GIGANTI DELLA MONTAGNA

    I GIGANTI DELLA MONTAGNA
    Giorno Disponibilità Stato
    13 Aprile 2019 ore 20:45 263 Acquista biglietti


    Artista di originale personalità nel panorama teatrale italiano, Roberto Latini arriva per la prima volta al Verdi con una sua personalissima versione del capolavoro pirandelliano: una nuova scrittura di scena disegnata con il corpo, con la voce e con il suono, capace di restituire alla contemporaneità tutta l’oscura potenza delle parole del grande agrigentino.

    Perchè non perderlo?
    "Assistere a un suo spettacolo significa esser obbligati ad acuire la vista, a seguirlo in quello spazio misterioso e spesso buio nel quale l'artista ci chiede di inoltrarci insieme a lui".
    Natalia Di Iorio, Consulente artistica Prosa

    Roberto Latini vincitore del PREMIO DELLA CRITICA 2015 (ANCT) regista e protagonista de “I giganti della montagna”

    Gianluca Misiti vincitore del PREMIO UBU 2015 come Migliore progetto sonoro o musiche originali
    Spettacolo finalista al Premio UBU 2015 come Spettacolo dell’anno
    Roberto Latini finalista al Premio UBU 2015 come Migliore attore o performer

    »»» Ulteriori informazioni

    dal 16 Aprile 2019 al 17 Aprile 2019 - Teatro Comunale Giuseppe Verdi - Sala Grande

    SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZA ESTATE

    SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZA ESTATE
    Giorno Disponibilità Stato
    16 Aprile 2019 ore 20:45 136 Acquista biglietti
    17 Aprile 2019 ore 20:45 160 Acquista biglietti


    Uno spettacolo ‘cult’ del Teatro dell’Elfo, il più famoso, l’intramontabile, terreno ideale per sperimentare, divertire e divertirsi, mettere alla prova giovani talenti. Un ‘sogno’ che si ripete nel quale ritornano memorie, tracce e citazioni del passato.

    Perchè non perderlo?
    Un testo eterno, un allestimento storico. Uno spettacolo, replicato da oltre vent'anni, diventato un classico del teatro italiano. Se provate a resistere ci penserà l'incantesimo a farvi sognare.

    Natalia Di Iorio, Consulente artistica Prosa

    »»» Ulteriori informazioni

    giovedì 18 Aprile 2019 - Teatro Comunale Giuseppe Verdi - Sala Grande

    GIOVAN BATTISTA VIOTTI - Camerata Ducale di Vercelli

    GIOVAN BATTISTA VIOTTI -  Camerata Ducale di Vercelli
    Giorno Disponibilità Stato
    18 Aprile 2019 ore 20:45 181 Acquista biglietti


    Tutto dedicato al compositore e violinista Giovan Battista Viotti il programma di questo concerto: e non poteva essere altrimenti, perché Guido Rimonda, una delle personalità musicali più complete dell'odierno panorama violinistico italiano, da anni si dedica totalmente alla valorizzazione dell’opera del compositore piemontese. Ha fondato varie attività a lui dedicate, dall’istituzione dell’orchestra Camerata Ducale, al Viotti Festival, prestigiosa realtà musicale giunta oggi alla 20esima edizione; con Decca ha un’esclusiva per il Progetto Viotti, registrazione in 15 cd dell’integrale per violino e orchestra. Guido Rimonda è spesso ospite di trasmissioni televisive (Uno Mattina, Voyager) dedicate ai suoi studi su Viotti e sull’evoluzione del violino, nonché alla vicenda del suo Stradivari, noto come “Le Violon Noir”. La serata al Verdi lo vede protagonista con l’ensemble della Camerata Ducale Vercelli e con la giovanissima figlia Giulia, nuova promessa del violino.

    Perchè non perderlo?

    Atmosfere del Settecento francese e italiano nelle musiche di un violinista e compositore: una storia che si intreccia al mistero di uno Stradivari…  

    Maurizio Baglini, Consulente artistico Musica/Danza

    »»» Ulteriori informazioni

    dal 27 Aprile 2019 al 28 Aprile 2019 - Teatro Comunale Giuseppe Verdi - Sala Grande

    ROMA ORE 11

    ROMA ORE 11
    Giorno Disponibilità Stato
    27 Aprile 2019 ore 20:45 143 Acquista biglietti
    28 Aprile 2019 ore 16:00 233 Acquista biglietti
    28 Aprile 2019 ore 20:45 276 Acquista biglietti


    Mitipretese, è un gruppo nato dalla volontà di quattro attrici “primedonne” -Manuela Mandracchia, Alvia Reale, Sandra Toffolatti, Mariángeles Torres- alla ricerca di uno spazio in cui drammaturgia, regia, scenografia siano frutto di un lavoro collettivo. Dal testo di Elio Petri un racconto su un fatto di cronaca che mette al centro il mondo del lavoro e le speranze di una società di ieri che ricorda molto quella attuale. Le quattro attrici si “moltiplicano” nei diversi ruoli - giovani donne di borgata, ragazze ‘casa e chiesa’, portinaie o sartine - alternano i dialetti, a volte intonano canzoncine: sono i mille volti di una quotidianità fatta di ordinaria sopravvivenza.

    Perchè non perderlo?

    "Si ride e ci si commuove. Una riflessione sull’universo delle donne e sulla ricerca, ieri come oggi, di un ruolo sociale e lavorativo in un mondo ancora declinato al maschile".

    Natalia Di Iorio, Consulente artistica Prosa

    »»» Ulteriori informazioni

    lunedì 6 Maggio 2019 - Teatro Comunale Giuseppe Verdi - Sala Grande

    BEETHOVEN, SINFONIA n. 9

    BEETHOVEN, SINFONIA n. 9
    Giorno Disponibilità Stato
    6 Maggio 2019 ore 20:45 234 Acquista biglietti


    Massimo monumento della musica di ogni tempo, la Nona Sinfonia abbraccia il cosmo e l’umanità intera. Attraverso i suoi quattro movimenti l’opera è un grande percorso dal buio alla luce, il passaggio dall’angoscia alla speranza e alla gioia: il finale contiene la formidabile versione per soli, coro e orchestra dell’Ode alla Gioia (An die Freude) di Friedrich Schiller, diventata inno ufficiale dell’Unione Europea. L’imponente esecuzione - affidata all’Orchestra Sinfonica della Radiotelevisione Slovena guidata dal compositore e direttore d’orchestra olandese Micha Hamel – vede la presenza di due cori e di eccellenti voci soliste: il concerto è in esclusiva nazionale.

    Perchè non perderlo?

    La musica esiste solo prima e dopo la Nona di Beethoven.

    Dal buio alla luce: l’ultima Sinfonia di Beethoven rappresenta il punto di non ritorno, l’opera assoluta dopo la quale nulla è stato più come prima. Massimo monumento della musica di ogni tempo, è un abbraccio al cosmo e all’umanità intera.

    Maurizio Baglini, Consulente artistico Musica/Danza

    »»» Ulteriori informazioni

    venerdì 10 Maggio 2019 - Teatro Comunale Giuseppe Verdi - Palco Non Numerato

    SCANNASURICE

    SCANNASURICE
    Giorno Disponibilità Stato
    10 Maggio 2019 ore 20:45 70 Acquista biglietti


    Una sanguigna e tenerissima Imma Villa dà voce e corpo a Scannasurice, scritto da Moscato nella sua limmaginifica lingua, nell’emozionante e rigorosa versione di Carlo Cerciello. Uno spettacolo pluripremiato - dopo gli unanimi consensi ottenuti dal pubblico e dalla critica - che è diventato negli anni un piccolo cult.

    Perchè non perderlo?

    "Per l’armonia del testo, la cura della regia, per Imma Villa che, evocando un mondo arcaico, affida al pubblico emozioni che restano a lungo negli occhi e nel cuore"

    Natalia Di Iorio, Consulente artistica Prosa

    Premio Le Maschere del Teatro Italiano 2017 a Imma Villa per Migliore interprete di Monologo
    Premio della Critica 2015 come Miglior Spettacolo
    ​Premio Annibale Rucello 2015

    »»» Ulteriori informazioni

    giovedì 16 Maggio 2019 - Teatro Comunale Giuseppe Verdi - Sala Grande

    CON IL VOSTRO IRRIDENTE SILENZIO

    CON IL VOSTRO IRRIDENTE SILENZIO
    Giorno Disponibilità Stato
    16 Maggio 2019 ore 20:45 177 Acquista biglietti


    Studio in forma di lettura dalle lettere dalla prigionia e dal memoriale di Aldo Moro

    ideazione, drammaturgia e interpretazione :Fabrizio Gifuni

    Si ringraziano Nicola La Gioia e il Salone internazionale del Libro di Torino
    Christian Raimo per la collaborazione Francesco Biscione e Miguel Gotor per la consulenza storica.
        
    »»» Ulteriori informazioni

    martedì 21 Maggio 2019 - Teatro Comunale Giuseppe Verdi - Sala Grande

    UNE AUTRE PASSION - Ballet Grand Théâtre De Génève - PRIMA NAZIONALE

    UNE AUTRE PASSION - Ballet Grand Théâtre De Génève - PRIMA NAZIONALE
    Giorno Disponibilità Stato
    21 Maggio 2019 ore 20:45 283 Acquista biglietti


    Un cielo scuro, nubi gravide di pioggia, sei pannelli che uniti formano uno schermo, l’acqua in cui un uomo affonda: ha un fascino magnetico la danza di Pontus Lidberg, artista in ascesa, ancora poco conosciuto in Italia, molto noto all’estero, invitato da compagnie come il New York City Ballet. Una danza, la sua, “che rifugge da ogni esibizione virtuosistica e muscolare, niente energia in evidenza. Al contrario, movimenti liquidi, morbidi, che fanno ricorso alle molte possibilità del contemporaneo e che si impongono in una spirale di leggerezza e spiritualità” (La Stampa). Per il Ballet Grand Théâtre De Génève – nuovamente al Verdi dopo il trionfo della passata Stagione – il coreografo svedese ha allestito uno spettacolo su alcuni passi della Passione secondo Matteo di Bach. Una rilettura intensa e molto personale, dove cinema e coreografia si interrogano sulla sublime partitura bachiana esprimendone appieno tutto il dolore e l’estrema bellezza.

    Perchè non perderlo?

    Un dialogo ispirato e commosso tra danza, filmati e musica: la vertigine della Passione secondo Matteo di Bach nella geniale rilettura di Pontus Lidberg.

    Maurizio Baglini, Consulente artistico Musica/Danza

    PRIMA NAZIONALE

    »»» Ulteriori informazioni

    Login
    E-Mail
    Password
    Registrati ora!
    Non ricordi la Password?
    Codice
    Promozione
    Hai un Codice Promozione?
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuoto!
    Cerca
    Acquisto veloce